Bio Week

Con alghe, semi e soia risvegli tiroide e colon

ottobre 5th, 2015  |  Published in Rimedi naturali

Per sintetizzare i suoi ormoni la tiroide ha bisogno innanzitutto di un minerale – lo iodio – contenuto nel sale marino, nel pesce, nelle alghe e in molti frutti di mare. Non a caso, troviamo quattro molecole di iodio in ciascuna molecola di tiroxina, e tre atomi di iodio per ogni molecola di triodiotironina. Inoltre la tiroide necessita di un amminoacido chiamato tirosina, che l’organismo può sintetizzare a partire da un amminoacido essenziale,  chiamato fenilalanina, contenuto negli alimenti proteici, come la alghe, il pesce, le uova e i legumi. La carenza di tirasina è decisamente più rara di quella di iodio.

Il primo consiglio per riattivare una tiroide stanca è, come sempre, correggere la dieta introducendo la giusta dose di iodio: molti tipi di fauna e vegetazione marina assorbono iodio dall’acqua di mare e sono ottime fonti di questo minerale, sono buone fonti il pesce di acque profonde, le alghe kelp, ma anche l’aglio, i fagioli, il sesamo, il prezzemolo, i fagioli di soia, gli spinaci, le bietole, le zucchine bianche e le cime di rapa. In misura minore lo iodio si trova nelle uova, nei latticini, nei cereali e nella carne. Integra quindi nella dieta quotidiana, per almeno i mesi invernali, alimenti ricchi di iodio secondo le nostre indicazioni. Un programma come quello che ti proponiamo qui accanto può essere seguito, ad esempio, 2-3 giorni alla settimana. A questo schema puoi anche aggiungere uno degli integratori “sveglia tiroide”.

Your Comments